21 giugno 2013 Raffaello De Crescenzo

E’ proprio vero che l’estate è il periodo dell’anno in cui tutti i sensi sembrano “esplodere”…
La terra dà il meglio di sé con frutti squisiti e tutti noi ci risvegliamo dopo mesi un po’ bui.

E’ così anche per il mondo degli eventi, perché in estate, si sa, è più facile fare aggregazione ed è più bello ritrovarsi e stare in compagnia…magari davanti ad un buon calice di vino rinfrescante.

Capita, allora, che nella stessa giornata, possano essere proposti più eventi meritevoli di considerazione.

Questo è ciò che accadrà Venerdì 28 giugno 2013: da una parte l’amica Benedetta Salvatelli dell’Enoteca Torquati di Piediripa di Macerata (MC) propone una degustazione intrigante, dall’altra l’Azienda agricola Casalfarneto, di Serra de’ Conti (AN), in collaborazione con Fior di Risorse, organizza una serata speciale.

Vediamole in dettaglio…

 

ENOTECA TORQUATI – VIA BRAMANTE 90, PIEDIRIPA DI MACERATA (MC)

DEGUSTANDO IN ENOTECA


Verdicchio Spumantizzato

accompagnato con

– Mousse di ricotta all’erba cipollina

– Fritto misto di salvia, rosmarino e menta

– Pecorino al pepe con miele millefiori

– Code di gamberone al vapore su kiwi al lime
Verdicchio dei Castelli di Jesi DOC Classico “Le Vaglie”

accompagnato con

– Cous Cous di verdure all’indiana

– Chitarrine alle sarde e pistacchi
Rosato IGT “Sensuale”

accompagnato con

– Filetto di platessa al forno con patate e rosmarino

– Tagliata di petto di pollo al curry
“Moscatell”

accompagnato con

– Pan di Spagna con crema vanigliata

– Millefoglie alla siciliana

– Biscotti all’arancio
Orario di inizio serata: 21.00

Costo: 20 €

Prenotare chiamando il n.

0733/292118

 

AZIENDA AGRICOLA CASALFARNETO, SERRA DE’ CONTI (AN)

VINO, BUONE IDEE E CREATIVITA’ D’IMPRESA

L’evento si aprirà alle ore 18.00 con un test di creatività in vigna (tempo permettendo), all’interno di  un’azienda “pulita dentro” che vale davvero la pena di conoscere.

Sentiremo come il buon vino può nascere quasi dappertutto, ma solo in alcune zone può stupire davvero.

Vino da degustare, ma in modo un po’ insolito dato che si cercherà di capire se e come un buon bicchiere possa essere capace di incidere sulla risoluzione creativa dei problemi.
E’ quanto emerge da una ricerca molto interessante, svolta dalla psicologa Jennifer Wiley, docente presso l’Università dell’Illinois a Chicago. La Wiley ha sottoposto a 40 uomini, giovani e in buona salute, una serie di giochi, quiz ed esercizi, la cui soluzione richiedeva un mix di abilità logiche e creative.

A 20 di loro ha concesso, durante l’esperimento, di bere un paio di bicchieri di birra o di vino, mentre gli altri hanno avuto solo bibite analcoliche. Chi ha ottenuto, secondo te, i risultati migliori?

Le nuove idee, come l’uva, vanno “pigiate”, fatte fermentare, raffinate, assaggiate, migliorate per dare vita ad un “prodotto” di successo.

Giovanni Lucarelli, dell’Università di Urbino, sarà il docente della serata, assieme a Paolo Togni, AD del gruppo, che nel 2004 ha acquisito l’azienda Casalfarneto: ci racconterà la sua esperienza di imprenditore innovativo e la strategia di mercato messa in atto con il segmento del vino.

Il gruppo Togni è attualmente la terza azienda spumantistica italiana, col marchio Rocca dei Forti, e si è posizionato nel settore delle acque minerali con competitor del calibro di Nestlé e San Benedetto.

 

Che ne pensate di queste serate?

Quale delle due vi intriga maggiormente?? 

, , , , , , , , , , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*