30 marzo 2015 Raffaello De Crescenzo

Data degustazione: 22 febbraio 2015
Vino: Bianco Tullum DOP

Azienda: Tenuta Feudo Antico (Tollo – CH)

Titolo alcolometrico: 14° alc.
Annata: 2012

La cantina presso cui è stato prodotto questo vino è stata nominata “Cantina dell’anno 2014”. Può vantare 15 ettari di vigneti ed è situata a 5 km dal mare ed a 30 km dai monti.
Il 75% della produzione è costituito da Trebbiano; la fermentazione spontanea avviene in vasche di cemento con lieviti autoctoni; l’imbottigliamento non prevede filtrazioni nè stabilizzazioni.

foto 20

Esame visivo:

Appena versato, il vino si presenta con un colore ed una limpidezza che, però, variano dopo qualche minuto. Limpido, giallo paglierino piuttosto acceso e con sfumature dorate. Consistente.

Esame olfattivo:

– Intensità: intenso,
– Complessità: complesso,
– Qualità:  fine,
– Descrittori: freschezza e maturità al contempo. Note di mineralità e frutta matura, quasi appassita. Ananas, papaya, agrumi (pompelmo, bergamotto). Vegetale (salvia, fieno).

Esame gusto olfattivo:

– Zuccheri: secco,
– Alcoli: molto caldo,
– Polialcoli: morbido,
– Struttura/Corpo: di corpo,
– Acidità: fresco,
– Tannicità: assente,
– Sostanze minerali: sapido,
– Equilibrio: equilibrato
– Intensità: intenso,
– Persistenza: persistente,
– Qualità: fine,
– Osservazioni: Vino bicuspide in cui l’acido ed il sapido sono le caratteristiche principali, pur con una morbidezza meravigliosa. Potente, complesso, veramente stupefacente. Da gustare in abbinamento a timballo di pasta con le verdure, carni bianche, tagliatella all’uovo con funghi porcini, pizza 4 formaggi, formaggi stagionati anche piccanti.

Considerazioni finali:

– Stato evolutivo: maturo,
– Armonia: armonico.
– Mio voto in centesimi: 90

,

Comments (2)

  1. Matteo

    Grazie per l’accurata recensione,
    proverò al più presto questo vino. Sono molto utili per un ragazzo come me che si avvicina a questo mondo.
    Potrebbe spiegarmi il concetto di vino bicuspide? E’ un termine che si usa nel mondo del vino?
    Grazie

    • Ciao Matteo,
      grazie per il tuo commento e benvenuto su CulturAgroalimentare.com
      L’equilibrio di un vino é legato ad alcune caratteristiche che deve avere: morbidezza ed acidità sono i due aspetti fondamentali di un vino bianco e questo vino é stato definito bicuspide proprio per la bella armonia di questi descrittori.
      I rossi, invece, possono definirsi tricuspidi perché l’altro elemento da valutare é la tannicità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*