28 febbraio 2015 Raffaello De Crescenzo

Data degustazione: 22 febbraio 2015
Vino: Champagne Moutardier Carte D’or Brut

Azienda: Jean Moutardier

Titolo alcolometrico: 12° alc.
Annata: senz’annata

foto 17 foto 18

Moutardier  si trova nella Valle del Surmelin, nella zona della Marna, ad est di Epernay. Il capostipite di questa azienda avvia la coltivazione della vite già nel 1750.

Esame visivo:

– Limpidezza: cristallino,
– Colore: giallo paglierino con qualche riflesso dorato,
– Bollicine: fini, persistenti e numerose.

Esame olfattivo:

– Intensità: intenso,
– Complessità: abbastanza complesso,
– Qualità:  fine,
– Descrittori: burroso, fruttato, floreale (fiori dolci).

Esame gusto olfattivo:

– Zuccheri: secco,
– Alcoli: caldo,
– Polialcoli: abbastanza morbido,
– Struttura/Corpo: di corpo,
– Acidità: gradevolmente fresco,
– Tannicità: assente,
– Sostanze minerali: abbastanza sapido,
– Equilibrio: equilibrato
– Intensità: intenso,
– Persistenza: persistente,
– Qualità: fine,
– Osservazioni: un vero champagne, con un naso che merita davvero. Ottenuto da uve Pinot Meunier (85%) e Chardonnay (15%), questo è un prodotto che in bocca risulta molto fresco, con un citrico piuttosto predominante. Mineralitá gradevole, bel corpo, bollicina elegante. Fantastico per aperitivi importanti, sia con frutti di mare che con salumi: dadini di mortadella, ciauscolo, formaggi grassi e semistagionati, ma anche primi piatti privi di pomodoro, con burro e uova, come carbonara di mare, gallinella di mare, pollo e carni bianche. Costo a bottiglia a partire da 30€.

Considerazioni finali:

– Stato evolutivo: pronto/maturo,
– Armonia: armonico.
– Mio voto in centesimi: 86

, ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*