MARCHE: DALLA VIGNA ALLA TAVOLA - PRIMO APPUNTAMENTO
31134
post-template-default,single,single-post,postid-31134,single-format-standard,bridge-core-1.0.5,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-theme-ver-18.1,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,wpb-js-composer js-comp-ver-6.0.3,vc_responsive

MARCHE: DALLA VIGNA ALLA TAVOLA…SI COMINCIA!!

MARCHE: DALLA VIGNA ALLA TAVOLA – PRIMO APPUNTAMENTO CON “PROSSIMA FERMATA PICENO”

RISTORANTE ‘NUDO E CRUDO’ – SAN BENEDETTO DEL TRONTO (AP)

MARTEDI 24 AGOSTO – ORE 20

San Benedetto del Tronto (AP) – Il trionfo del pesce azzurro dell’Adriatico in abbinamento ai vini piceni: ha inizio con una cena ricca di sapori e di storia l’evento “Prossima Fermata Piceno”, finanziato dall’assessorato all’Agricoltura della Regione Marche all’interno del bando “Marche: dalla Vigna alla Tavola”. Il primo appuntamento sarà in programma martedì 24 agosto alle ore 20 a ‘Nudo e Crudo’, vecchia pescheria di pesce, oggi gastronomia all’aperto sul porto di San Benedetto del Tronto. Per l’avvio del progetto regionale, che intende promuovere le eccellenze vitivinicole del territorio con l’obiettivo di rilanciare il brand Marche e del vino di qualità di questa regione, si è scelta una location inserita in un contesto esclusivo, tra piccoli e grandi pescherecci, lampare e volanti, apposite imbarcazioni per la pesca del pesce azzurro, antico rituale che nasconde magiche usanze.

Sarà un menù interamente dedicato al pesce azzurro, specie ittica molto diffusa nel Mare Adriatico, che da sempre caratterizza la città per lungo tempo detentrice del primato di porto italiano per la pesca del pesce azzurro: crostone di pane fritto con sgombro cotto al vino e cipolla caramellata, un piatto cult dello chef Federico Palestini, olive fritte ripiene di pesce panzanella con alici marinate, gnocchi al battuto di sgombro e frittura di paranza. Dunque un menù che sintetizza perfettamente la tradizione marinara sambenedettese. 

In abbinamento al menù: vini bianchi piceni delle aziende Agribiologica San Giovanni, Le Vigne di Clementina Fabi Villa Imperium, nella cui produzione ovviamente fanno la parte del leone i vini a base di vitigni autoctoni Passerina e Pecorino. 

Dopo questa prima tappa dal sapore di mare, il progetto proseguirà nell’entroterra piceno con altri 12 appuntamenti, al fine di far assaporare ai turisti anche le eccellenze della terra con altrettanti piatti succulenti della tradizione picena in abbinamento alle migliori etichette delle aziende vitivinicole. Saranno in totale tredici tappe golose, dal 24 agosto al 7 dicembre, tra cibo, vino e paesaggio, alla scoperta di prodotti e tradizioni, con i migliori chef del territorio, dal mare Adriatico ai monti Sibillini.

“Marche: dalla vigna alla tavola” è il bando regionale nato per sostenere i produttori di vini di qualità e al settore della ristorazione in vista delle riaperture post Covid, destinando risorse per progetti promozionali e di degustazione dei prodotti alimentari di qualità, a partire dai vini a denominazione certificata.

Il bando ‘Marche: dalla vigna alla tavola’, promosso dal Vice Presidente Mirco Carloni -assessore all’Agricoltura – ha riscosso un grande successo, tanto che a fronte di 600 mila euro di contributi previsti, la dotazione è stata elevata dalla Giunta regionale a un milione di euro, incremento che ha consentito di finanziare tutti i 21 progetti presentati, che coinvolgono centinaia di aziende agricole, vitivinicole e attività della ristorazione, comunicazione, tour operator e organizzazione eventi. 

Info: Pagina Fb Prossima Fermata Piceno

Anuska Pambianchi | Ufficio Stampa

www.omniacomunicazione.it

http://test.omniacomunicazione.it/GIF/omniacomunicazione.gif

 

 

 

No Comments

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: