29 luglio 2014 Raffaello De Crescenzo

Dato che la ricetta dell’altro giorno (Insalata di anguria, cetrioli e pecorino) ha riscosso tanto successo, ho deciso di fare un approfondimento sull’alimento cardine di questa preparazione: l’anguria!!

Detta anche cocomero, l’anguria indica il frutto e la pianta di una specie della famiglia delle Cucurbitacee che si caratterizza per il considerevole volume, per la forma ovale o rotonda e per la polpa di colore rosso, ricca di semi.

E’ costituita per il 90% di acqua, ma contiene anche un discreto contenuto di zuccheri (soprattutto fruttosio), vitamine A, C (8,1 mg), B e B6, oltre a sali minerali, come potassio e magnesio, utili per combattere il senso di spossatezza, tipico delle estati caldi.

Tali proprietà, assieme all’elevato contenuto di acqua, rendono l’anguria un alimento dissetante, disintossicante e diuretico, motivo per cui si ritiene il cocomero particolarmente indicato in caso di ritenzione idrica, ipertensione e gonfiori alle gambe. Inoltre, nonostante la dolcezza della sua polpa, l’anguria apporta un contenuto calorico piuttosto modesto (30 calorie per 100 grammi) ed è quindi indicata per le diete orientate a perdere peso e per gli spuntini leggeri.

Lunga vita all’anguria!!!
,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*